Caricamento...
Regione Emilia-Romagna

Richiedere permesso per passo carrabile

Servizio di richiesta di autorizzazione a imporre il divieto di Parcheggio presso l'ingresso della propria abitazione [OO-4S PNRR]

Accedi al servizio
immagine

A chi è rivolto

Proprietari, società, condomini e, in generale, ad ogni possessore di un diritto reale su un’area privata.


Chi può presentare
La richiesta deve essere presentata dal proprietario dell'immobile o fondo agricolo del quale il passo carrabile è di pertinenza.
La richiesta può essere presentata anche:
  • dall'amministratore di condominio o dal legale rappresentante di Imprese;
  • da un delegato o procuratore al quale il proprietario abbia conferito specifica delega o procura.

Descrizione

Un passo carrabile, o passo carraio, è un accesso da una strada pubblica a un'area privata (cortili, autorimesse o parcheggi) adatta per far stazionare o circolare veicoli.


Sono accessi (Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285, art. 22):
  • le immissioni di una strada privata su una strada a uso pubblico;
  • le immissioni per veicoli da un'area privata laterale alla strada di uso pubblico.
Davanti ai passi carrabili è vietata la sosta dei veicoli, come definito dal Decreto Legislativo 30/04/1992, n. 285, art. 158, comma 2.

Senza la preventiva autorizzazione dell’ente proprietario della strada, non possono essere stabiliti nuovi accessi e nuove diramazioni dalla strada ai fondi o fabbricati laterali, né nuovi innesti di strade soggette ad uso pubblico o privato. Pertanto, per aprire un passo carrabile, occorre ottenere l'autorizzazione rilasciata dall'ente proprietario della strada (Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285, art. 22 e Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495, art. 46). Per approfondire vedi la sezione ‘Casi particolari’.

Il passo carrabile deve essere realizzato nel rispetto della normativa edilizia e urbanistica vigente: se per realizzarlo è necessario eseguire opere edilizie, occorre quindi prima ottenere il titolo abilitativo edilizio previsto.

Requisiti oggettivi
Tutti i passi carrabili devono avere le seguenti caratteristiche (Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495, art. 46):
  • essere distanti almeno 12 metri dalle intersezioni e essere visibili da una distanza pari allo spazio di frenata risultante dalla velocità massima consentita;
  • consentire l'accesso a un'area laterale che sia adatta per far stazionare e circolare veicoli;
  • prevedere un'adeguata separazione dall'entrata pedonale, soprattutto se l'accesso è particolarmente trafficato;
  • favorire la rapida immissione dei veicoli nella proprietà laterale, se l'accesso dei veicoli avviene direttamente dalla strada.
L'eventuale cancello dovrà essere arretrato per consentire la sosta di un veicolo che attende di entrare.

Passo carrabile provvisorio
Se si deve accedere temporaneamente ad aree private, come nel caso di cantieri o fiere, è possibile chiedere l'autorizzazione per aprire un passo carrabile provvisorio (Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495, art. 46, comma. 5).
In questo caso occorre rispettare, per quanto possibile, le caratteristiche previste dal Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495, art. 46. Se non possono essere osservate le distanze dall'intersezione, occorre installare idonea segnalazione di pericolo.



Come fare

Effettuare l'accesso al servizio con credenziali SPID/CIE/eIDAS e compilare il modulo online con tutti i campi richiesti.

Caricare gli allegati richiesti dal sistema.
Compilare i campi con gli estremi delle marche da bollo.
Effettuare il pagamento dei diritti di segreteria al termine della compilazione del modulo quando viene richiesto. Il sistema indirizzerà automaticamente l’utente al pagamento tramite piattaforma PagoPA. E’ possibile effettuare il pagamento:
  • online utilizzando la carta di credito. Una volta generato il pagamento il sistema invierà automaticamente la richiesta;
  • generare un avviso da pagare nei canali fisici (banca, posta, ricevitoria, …) oppure tramite home banking o App IO. Una volta effettuato il pagamento entrare nella propria area riservata dall’home page del sito del Comune, nella sezione ‘Attività’ aprire la pratica in fase si compilazione, caricare la ricevuta del pagamento, inviare la richiesta.

NB. La domanda non verrà inviata qualora manchi anche solo uno dei seguenti elementi:
  • compilazione di campi obbligatori (contrassegnati in rosso);
  • caricamento degli allegati obbligatori;
  • inserimento dei dati delle marche da bollo;
  • pagamento dei diritti di segreteria.


Cosa serve

Per presentare la richiesta online sono necessari:

  • identità digitale (SPID, CIE o eIDAS);
  • n. 2 marche da bollo da 16 Euro (una da apporre all'istanza ed una sul certificato);
Allegati obbligatori:
  • • file (.pdf) contenente la documentazione fotografica a colori dello stato attuale dei luoghi;
  • • file (.pdf) contenente la planimetria del passo carrabile e della zona circostante [la planimetria deve riportare: ubicazione e dimensioni del passo/accesso carrabile; distanze dalla strada/larghezza marciapiede, stalli di sosta da destituire, larghezza della strada; individuazione di eventuali altre occupazioni di suolo pubblico, segnaletiche stradali, impianti di pubblica illuminazione, manufatti stradali o relativi impianti di sottoservizi, alberature ecc. qualora sia richiesta la destituzione di stalli di sosta];
Allegati condizionati:
  • delega in caso di presenza altri comproprietari (qualora il richiedente sia comproprietario);
  • copia documenti d'identità degli altri comproprietari (qualora il richiedente sia comproprietario);
  • estratto della delibera dell'assemblea condominiale (in caso il richiedente sia Amministratore di condominio);
  • procura speciale e copia del documento d'identità dell'intestatario (in caso il richiedente sia Procuratore);
  • nulla osta dell'ente proprietario della strada in caso di strade provinciali o statali interne a centri abitati (in alternativa è possibile allegare il modulo di richiesta di nulla osta compilato).


Cosa si ottiene

L'autorizzazione all'apertura/regolarizzazione/modifica del passo carrabile.

Casi particolari

Strade con comunali

Le domande di passi carrabili da realizzare o regolarizzare su strade non comunali (statali, provinciali, …) ubicati fuori dal centro abitato devono essere presentate direttamente ai competenti uffici dell'ANAS – Emilia Romagna o della Provincia di Piacenza.
Se, invece, il passo carraio è ubicato dentro al centro abitato l’Ente titolato al rilascio dell’autorizzazione è il Comune, previa acquisizione del nulla osta dell’Ente proprietario della strada. Occorre quindi utilizzare questo servizio seguendo la procedura descritta ed allegare il nulla osta dell'Ente proprietario della strada oppure, in alternativa, il modulo di richiesta dello stesso.
Per "centro abitato" si intende: un insieme di edifici delimitato, lungo le vie di accesso, dagli appositi segnali di inizio e fine località.
Per conoscere i costi e le modalità relativi alla richiesta di nulla osta o di autorizzazione (nel caso il passo carraio sia su strada non comunale fuori dal centro abitato) consultare il sito  per le strade statali o il sito per le strade provinciali.

Manomissione di suolo pubblico
Qualora, per realizzare o ampliare il passo carrabile, sia necessario manomettere il suolo pubblico, in fase di evasione della richiesta l’Ufficio provvederà a richiedere il versamento di un deposito cauzionale, calcolato in base alle dimensioni della porzione di suolo da manomettere (ai sensi del …………). Sarà cura del richiedente effettuare i lavori a regola d’arte (solo dopo aver ottenuto l’autorizzazione ed aver effettuato il versamento) ed, al termine degli stessi, richiedere la restituzione del deposito.
L’Ufficio, una volta ricevuta la richiesta di restituzione del deposito (completa di documentazione fotografica), effettuerà un sopralluogo per accertarsi dello stato dei luoghi. In caso di verifica positiva il Comune provvederà alla restituzione della somma versata a titolo di deposito cauzionale.

Tempi e scadenze

30Giorni
Rilascio dell'autorizzazione

L'ufficio è tenuto a rilasciare l'autorizzazione entro il termine di 30 giorni.

Costi

Il servizio prevede i seguenti costi:

  • n. 2 marche da bollo da 16 Euro (una da apporre all'istanza ed una sul certificato)
    Le marche da bollo dovranno essere acquistate dal richiedente e i numeri seriale saranno richiesti durante la compilazione on line

  • diritti di segreteria comunali dell’importo di 20 Euro.
    In caso il pagamento dei diritti sia effettuato spontanemente sullo sportello dei pagamenti pagopa dell'Ente occorre allegare la ricevuta di pagamento,  in caso contrario è possibile procedere al pagamento contestualmente alla domanda. La pratica verrà inviata all'ente a pagamento effettuato.

Accedi al servizio

Puoi presentare la richiesta in formato digitale compilando il modello direttamente online.

Ulteriori informazioni

Canone Unico

Ai sensi del “Regolamento per l’applicazione del Canone Patrimoniale di Concessione, Autorizzazione o Esposizione Pubblicitaria e del Canone Mercatale” approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 15 del 29/04/2021 il passo carrabile è esonerato dal versamento del canone di unico di occupazione suolo pubblico. Per approfondire consulta il Regolamento.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità organizzativa responsabile

Urbanistica

via Monte Grappa, 100 29027 Podenzano (PC)

Argomenti:

Pagina aggiornata il 28/06/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valutazione su 5

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire al massimo 200 caratteri

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Spiacenti, non è stato possibile inviare la tua valutazione!