Caricamento...
Regione Emilia-Romagna

Richiesta certificato di idoneità alloggiativa

Come richiedere il certificato di idoneità alloggiativa

immagine

A chi è rivolto

Il certificato di idoneità alloggiativa può essere chiesto da:

  • il proprietario dell'alloggio;
  • l’intestatario del contratto di locazione;
  • l'ospite o colui che risiede o è domiciliato nell'alloggio.

Descrizione

L’idoneità è attestata dagli uffici comunali a seguito di accertamenti di carattere prettamente tecnico. L’attestato è rilasciato se l’alloggio possiede i requisiti igienico-sanitari per essere usato come abitazione e individua il numero massimo di persone che lo possono occupare, sulla base della superficie dei locali e della presenza dei servizi.

Per individuare parametri di idoneità abitativa uniformi su tutto il territorio nazionale, la Circolare ministeriale 18/11/2009, n. 7170 ha chiarito che i Comuni possono fare riferimento al Decreto ministeriale 05/07/1975 che stabilisce i requisiti igienico-sanitari principali dei locali di abitazione e che precisa anche i requisiti minimi di superficie degli alloggi, in relazione al numero previsto degli occupanti. Tale riferimento risulterebbe anche coerente con la direttiva UE, recepita con legge dello Stato, in materia di ricongiungimento familiare, la quale dispone che, per l'autorizzazione al ricongiungimento familiare, la legge nazionale debba o possa imporre la verifica della disponibilità di un alloggio considerato che corrisponda alle norme generali di sicurezza e di salute pubblica in vigore.

La norma individua alcune caratteristiche fondamentali riguardanti:

  • l’altezza minima dei locali;
  • l’aereazione, l’illuminazione e la salubrità dei locali;
  • le caratteristiche delle stanze da bagno;
  • l’isolamento acustico;
  • la presenza dell’impianto di riscaldamento;
  • la conformità degli impianti.

Il numero massimo di persone ospitabili viene determinato sulla base della superficie minima da destinare a ciascun occupante.

Come fare

Il servizio può essere attivato fissando un appuntamento presso l'ufficio utilizzando il tasto 'Prenota un appuntamento'. 

Per chi volesse presentarsi all'appuntamento con il modulo di richiesta già compilato è possibile scaricarlo nella sezione 'Documenti' in fondo alla pagina.

In alternativa, solo se se si è in possesso di tutte le informazioni necessarie per compilare il modulo in tutte le sue parti (qualora così non fosse le domande verranno sospese), è possibile inviare la richiesta, completa di tutta la documentazione prevista, tramite mail a: protocollo@comune.podenzano.pc.it oppure tramite PEC a: comune.podenzano@sintranet.legalmail.it.

Una volta ricevuta la documentazione, il Comune effettuerà i necessari riscontri d’ufficio. L'idoneità dell'alloggio è valutata sulla base:

  • delle caratteristiche intrinseche dell'alloggio (che deve soddisfare i requisiti minimi di abitabilità) la cui dimensione determina il numero massimo delle persone in esso ospitabili
  • del numero di persone effettivamente presenti nell'alloggio per il periodo richiesto (siano esse residenti od ospitate) che non deve mai superare il numero massimo delle persone ospitabili.

Cosa serve

All'istanza è necessario allegare:

  • planimetria quotata dell'alloggio (sottoscritta dal proprietario)
  • copia del contratto d'affitto (se non di proprietà del richiedente)
  • versamento diritti di segreteria a mezzo Pagopa (effettuabile accedendo al servizio 'Pagamenti');
  • documenti d'identità (proprietario/richiedente);
  • n. 2 marche da bollo da 16 Euro.

Cosa si ottiene

Indipendentemente dal nome utilizzato (si parla, infatti, indifferentemente di certificato o di attestato di idoneità abitativa), l'idoneità abitativa è un attestato di conformità tecnica resa dagli uffici tecnici comunali.

La Circolare ministeriale 17/04/2012, n. 3 ha chiarito che l'attestato di idoneità abitativa non è un certificato quindi:

  • non può essere sostituito da una dichiarazione sostitutiva di certificazione (Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000, n. 445, art. 46)
  • non ha scadenza (Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000, n. 445, art. 41), ma deve essere rinnovato ogni volta che cambiano le caratteristiche di abitabilità o le condizioni igienico-sanitarie dell’alloggio.

L'attestazione di idoneità abitativa non sostituisce la segnalazione certificata per l'agibilità.

Tempi e scadenze

30Giorni
Rilascio del certificato

L'ufficio è tenuto a rilasciare il certificato entro il termine di 30 giorni.

Costi

Il rilascio dell'attestazione è soggetta ai seguenti pagamenti:

  • n. 2 marche da bollo da 16 Euro (una da apporre all'istanza ed una sul certificato al momento del ritiro);
  • diritti di segreteria comunali 30 Euro da versare tramite sistema PagoPA accedendo qui.

Accedi al servizio

Puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità organizzativa responsabile

Urbanistica

via Monte Grappa, 100 29027 Podenzano (PC)

Documenti

Pagina aggiornata il 03/05/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valutazione su 5

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire al massimo 200 caratteri

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Spiacenti, non è stato possibile inviare la tua valutazione!